NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
 
Questa informativa sull'utilizzo dei cookie è resa all'utente in attuazione del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell'8 maggio 2014 "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" e nel rispetto dell'art. 13 del Codice privacy (D.Lgs. n. 196/2003).
Il sito www.icgoldonimartellago.gov.it fa uso esclusivamente di c.d. cookies di sessione, che non vengono memorizzati in modo permanente sul computer dell’utente e che vengono cancellati con la chiusura del browser. L’uso di tali cookies è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casua li generati dal server) necessari per consentire la navigazione sicura ed efficiente del sito e permette di evitare il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti. Tali cookies non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.
Il sito non fa invece uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né di c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

4 NOVEMBRE

Martellago, 04.11.2019

Da una riflessione dell’Assessore Regionale Elena Donazzan.

 

Carissimi,

un anno fa la Nostra Nazione ricordava i cent’anni della fine della Grande Guerra e l’avvenuta Unità d’Italia con la Vittoria passata alla storia col nome di Vittorio Veneto ed il cui armistizio fu firmato a Padova, in Villa Giusti.

Una storia vicina a Noi in senso temporale, geografico, morale. Una storia da conoscere e rispettare, non solo nella importante ricorrenza di un anniversario così significativo, ma ogni anno.

L’ordinamento giuridico, inoltre, ha riconosciuto questa data come Giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate: la scuola quale  luogo della formazione di una coscienza pubblica e morale, oltre che luogo della formazione individuale, tecnica, scientifica e umanistica, riflette sul significato di questo importante giorno.

I nostri giovani devono poter ritrovare la fiducia nella propria appartenenza, nel rispetto del dovere e nella forza morale, che indubbiamente ebbero cento anni fa quei giovani italiani.

La stessa forza morale che ha fatto scegliere ad altri giovani di vestire la divisa per servire la Patria oggi.

Una forza morale che la Costituzione all’art. 52 esplicita con cristallina chiarezza:

la difesa della Patria è sacro dovere del cittadino.

In ogni paese e città del Nostro Veneto sono in programma manifestazioni pubbliche organizzate dai Sindaci e dai Prefetti. Partecipiamo, con quel giusto senso di rispetto, per questi momenti comunitari che fanno di Noi un Popolo ed una Nazione rispettosa dei propri simboli e delle proprie Istituzioni.

  

Buona giornata a tutti Voi.                                       

 

                                                                                        IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                                  Dott. Katia Tedeschi