NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
 
Questa informativa sull'utilizzo dei cookie è resa all'utente in attuazione del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell'8 maggio 2014 "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" e nel rispetto dell'art. 13 del Codice privacy (D.Lgs. n. 196/2003).
Il sito www.icgoldonimartellago.gov.it fa uso esclusivamente di c.d. cookies di sessione, che non vengono memorizzati in modo permanente sul computer dell’utente e che vengono cancellati con la chiusura del browser. L’uso di tali cookies è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casua li generati dal server) necessari per consentire la navigazione sicura ed efficiente del sito e permette di evitare il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti. Tali cookies non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.
Il sito non fa invece uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né di c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

Presentazione scuola dell'infanzia "L. Malaguzzi"

In allegato pdf e Power Point di presentazione della scuola dell'infanzia "Loris Malaguzzi"

 

Home infanzia

 

 Aquarelli Scuola dell'Infanzia

 

 ttp://www.icgoldonimartellago.gov.it/index.php/23-scuola-infanzia/1266-ppt-infanzia

 

Per consultare i contenuti di questa sezione selezionare una voce del menu



 

Chi siamo Scuola dell'Infanzia - Chi siamo

 

SCUOLA DELL’INFANZIA LORIS MALAGUZZI

Via Toscana 2 – Martellago
Tel. 041 5403025 Fax 041 5403025

ORARIO DI FUNZIONAMENTO : dalle ore 8:00 alle ore 16:00 dal Lunedì al Venerdì 

SERVIZIO DI SCUOLABUS COMUNALE

5 SEZIONI DI SCUOLA DELL’INFANZIA - ALUNNI ISCRITTI : 99

INSEGNANTI DI SEZIONE


sez. A: BOATO ANGELA (20 h), MARCHETTO FRANCA, BUSATTO ELISA (5 h)             

19 ALUNNI


sez. B: BUGIN CARLA (15 h), MEZZAROBA CRISTINA- FURLAN C.(10 h)                 

19 ALUNNI 
  


sez. C: FAVARO NADIA, SEMENZATO SILVIA                                                         

21 ALUNNI



sez. D: FRANZOI LORELLA, PRETE R.                                                                     

22 ALUNNI


sez. E: BOBBO LUCIA (15 h), BUSATTO ELISA (10 h), MACCATROZZO MARIA LUISA  

18 ALUNNI


ALTRI INSEGNANTI

                        PER LE ATTIVITA' DI SOSTEGNO                  

FURLAN L.

MONTEMURRO F.

ROMOR E.

 

                           RELIGIONE CATTOLICA

MACCATROZZO M.

 



COLLABORATORI SCOLASTICI:

 

BARBIERO R. - CHIGGIATO A. - D'ADDIO S. - DE PIERI M. - MANENTE F.


OSS

MASSARO E. - STRANO M. - OLIVA D. 




 



 Calendario scolastico    Calendario scolastico

 

CALENDARIO SCOLASTICO 2018/ 2019

Scuole del primo e del secondo ciclo d’istruzione

Inizio attività didattica: 12 settembre 2018

Fine attività didattica: 8 giugno 2018

 

Festività obbligatorie:

■tutte le domeniche
■il 1° novembre, festa di tutti i Santi

■l’8 dicembre, Immacolata Concezione

■il 25 dicembre, Natale
■il 26 dicembre, Santo Stefano
■il 1° gennaio, Capodanno
■il 6 gennaio, Epifania

■il lunedì dopo Pasqua
■il 25 aprile, anniversario della Liberazione

■il 1° maggio, festa del Lavoro
■il 2 giugno, festa nazionale della Repubblica

■la festa del Santo Patrono 8/10/2018

 

Sospensione obbligatoria delle lezioni

■2 e 3 novembre 2018 (ponte della solennità di tutti i Santi)
■dal 24 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 (vacanze natalizie)

■dal 4 al 6 marzo 2019 (carnevale e mercoledì delle Ceneri )
■dal 19 al 28 aprile 2019 (vacanze pasquali e ponte del 25 aprile)

Scuole dell’Infanzia

Inizio attività didattica: 12 settembre 2018
Fine attività didattica: 28 giugno 2019
Festività obbligatorie: come per le Scuole del primo e del secondo ciclo Vacanze scolastiche: come per le Scuole del primo e del secondo ciclo

L’istituto resterà chiuso inoltre nelle seguenti giornate

Venerdì 2/11/2018

Lunedì 24/12/2018

Lunedì 31/12/2018

Martedì 24/04/2019 

 

 



 Orario scolastico Scuola dell'Infanzia - Orario scolastico

 

La Scuola dell'Infanzia L. Malaguzzi di questo Istituto funziona con un’organizzazione di 5 giorni su 6.

ORARIO DI FUNZIONAMENTO: dalle ore 8.00 alle ore 16.00 dal Lunedì al Venerdì, con il servizio mensa.

 



 POF P.O.F.  Piano dell'Offerta Formativa

Progetti di ampliamento dell'offerta formativa 2018-19

 

CITTADINI IN ERBA PER UNA CITTADINANZA ATTIVA

OBIETTIVI - INDICATORI:

  • CONOSCERE IL TERRITORIO;
  • CONOSCERE I DIRITTI E I DOVERI DI OGNI CITTADINO;
  • SOCIALIZZARE TRA CULTURE DIVERSE;
  • ACQUISIRE UN COMPORTAMENTO RESPONSABILE CHE TENGA CONTO DEL RISPETTO DELLE DIVERSE CULTURE;
  • COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA – IMPARARE AD IMPARARE – COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE – COMUNICAZIONE NELLA MADRE LINGUA.

DESTINATARI:

  • TUTTI GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA (99 BAMBINI).

 

PRATICA PSICOMOTORIA AUCOUTURIER

OBIETTIVI - INDICATORI:

  • FAVORIRE LO SVILUPPO DELLA/DEI:
    • RELAZIONE;
    • COMUNICAZIONE;
    • CREATIVITÀ;
    • PROCESSI DI DECENTRAZIONE FAVORENDO L’ACCESSO AL PENSIERO OPERATORIO.

 DESTINATARI:

TUTTI GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA (99 ALUNNI).

 

METAFONOLOGICO

OBIETTIVI - INDICATORI:

  • FAVORIRE LA CAPACITÀ DI RIFLETTERE SULL'ASPETTO SONORO DELLE PAROLE PER RAGGIUNGERE UN'ADAGUATA COMPETENZA METAFONOLOGICA;
  • PROMUOVERE UNA DIDATTICA ATTENTA ALLO SVILUPPO DELLE ABILITÀ DIALOGICO-NARRATIVE;
  • POTENZIARE E ALLENARE LE ABILITÀ DI ALFABETIZZAZIONE EMERGENTE IN UN APPROCCIO LUDICO E COINVOLGENTE;
  • SOSTENERE I BAMBINI CHE MANIFESTANO DELLE “FRAGILITÀ” NELL'AMBITO ESPRESSIVO, COMUNICATIVO, LINGUISTICO;
  • FAVORIRE LA COMUNICAZIONE E IL LINGUAGGIO;
  • CONSOLIDARE LA COMPETENZA SEMANTICO-LESSICALE, FONETICO-FONOLOGICA, MORFO-SINTATTICA. 

DESTINATARI:

  • 32 BAMBINI E BAMBINE DELL’ULTIMO ANNO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA.

 

HAPPY ENGLISH

OBIETTIVI - INDICATORI:

  • PRENDERE COSCIENZA DI UN ALTRO CODICE LINGUISTICO;
  • ACQUISIRE CAPACITÀ DI COMPRENSIONE;
  • POTENZIARE ABILITÀ DI COMUNICAZIONE GESTUALE;
  • MEMORIZZARE FILASTROCCHE E CANZONI.

DESTINATARI:

  • TUTTI GLI ALUNNI DELL’ULTIMO ANNO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA (32 BAMBINI).

 

SCUOLA E FAMIGLIA INSIEME PER CONOSCERE E MIGLIORARE LE BUONE ABITUDINI PER UNA SANA E CONSAPEVOLE ALIMENTAZIONE

OBIETTIVI - INDICATORI:

  • FORNIRE INFORMAZIONI UTILI PER UNA SANA E CONSAPEVOLE FRUIZIONE/CONSUMO DEL CIBO;
  • PROMUOVERE ATTEGGIAMENTI COLLABORATIVI ORIENTATI ALL'EDUCAZIONE ALIMENTARE.

DESTINATARI:

  • TUTTI I BAMBINI DI QUATTRO ANNI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA (34 ALUNNI);
  • TUTTI I GENITORI DEGLI ALUNNI DELL’ I.C. "C. GOLDONI".

 

 

 


MiniPOFScuola dell'Infanzia - miniPOF

 

 

... La scuola dell’infanzia è la prima scuola dei bambini e delle bambine. 
Nella scuola dell’infanzia L. Malaguzzi sono adottate pratiche educative che pongono il bambino al centro del proprio apprendimento. 
Il bambino viene stimolato a fare, ad agire e a pensare attraverso situazioni concrete che lo coinvolgono fisicamente ed emotivamente. Situazioni che lo conducono di esperienza in esperienza ad aumentare e approfondire le sue conoscenze (sapere) e le sue competenze (saper fare).

In tale scuola si cura: 

  • L’accoglienza. Il sentirsi attesi e lo star bene dentro al contesto di relazioni e di esperienze.
  • L’identità. Passaggio dall’identità familiare all’identità sociale e culturale.
  • L’autonomia. Muoversi con disinvoltura e autosufficienza per gestire momenti diversi della giornata.
  • L’educazione alla cittadinanza. Scoprire gli altri, i loro bisogni. Riconoscere diritti e doveri.
  • Le competenze. Sviluppo e potenziamento di funzioni di base quali parlare, ascoltare, osservare, classificare, percepire, controllare il proprio schema corporeo, orientarsi, …, la conquista della capacità di lavorare e riflettere sulle esperienze vissute utilizzando linguaggi diversi, quelli che il pedagogista L. Malaguzzi chiamava “i 100 linguaggi dei bambini”.

 

DALLE LINEE-GUIDA DEL P.O.F. 

LA CITTADINANZA E LA LEGALITÀ – La scuola è concepita come esperienza di vita dove, in un continuo processo di apprendimento, si impara anche dai propri errori e dove ci si aiuta a paragonarsi con la realtà e con le proprie esigenze. Rispetto a questo, trova largo spazio la ‘pedagogia dell’esempio’, la quale offre la possibilità di cogliere, a partire da casi singoli e concreti, il significato di buone pratiche applicandole in contesti diversi:
- ‘Città dei bambini e delle bambine’ (è un percorso culturale che coinvolge alunni, insegnanti, famiglie, tecnici, amministratori, istituzioni ed associazioni)
- ‘Consiglio Comunale dei Ragazzi’ C.C.d.R.(scuola primaria e secondaria)
- PEDIBUS (per alunni di scuola primaria).

L’INTERCULTURA – L’Educazione Interculturale è parte di un percorso unitario volto a un positivo sviluppo di ‘competenze per la cittadinanza’, con particolare attenzione agli alunni stranieri il cui inserimento viene seguito sul piano dell’accoglienza, dell’alfabetizzazione linguistica e dell’integrazione.

Centralità della persona. IL BENESSERE DELLO STUDENTE – La scuola promuove la formazione dell’identità dell’alunno attraverso un percorso educativo in cui si impara a vivere insieme nella comprensione reciproca e nella collaborazione, gestendo gli inevitabili conflitti.
Nel rispetto delle differenti età degli alunni, saranno messe in pratica azioni specifiche per imparare a stabilire relazioni positive / educare alla convivenza / educare alla salute, alla corretta alimentazione, al gioco-sport / condividere il Patto educativo di corresponsabilità scuola-famiglia.

L’INTEGRAZIONE DELLE DIVERSITÀ – La presenza di diverse capacità di apprendere e stare insieme stimola l’adeguamento e il miglioramento continuo della comunicazione didattica per tutti. La scuola accoglie e gestisce i deficit dell’alunno e lavora per ridurre l’handicap fornendo strumenti per rapportarsi agli altri e alla realtà con opportuni “supporti” e “sostegni”. 

LA CONTINUITÀ – Pur nella consapevolezza delle diverse specificità esistenti fra i tre ordini di scuola, l’Istituto predispone un curricolo disciplinare e formativo che coglie il bambino nella sua globalità per un percorso educativo unitario più ricco e coerente. A tal fine l’Istituto, avvalendosi della Commissione Continuità (composta da docenti delle tre scuole), mette in atto scambi d’informazioni sugli alunni, attività di raccordo fra gli ‘anni-ponte’ (quelli di passaggio), conoscenza del nuovo ordine di scuola in cui l’alunno si inserirà.

LE NUOVE TECNOLOGIE – La complessità del compito educativo richiede il ripensamento dei luoghi e dei modi dell’apprendimento. A tal fine l’Istituto ripensa la propria offerta formativa e le modalità di comunicazione alla luce delle possibilità offerte dalla tecnologia, e operando in collaborazione sia con il territorio sia in rete con altre istituzioni scolastiche.

L’ORIENTAMENTO – Il percorso di orientamento aiuta a individuare e a sviluppare le proprie motivazioni, a essere autonomi nelle proprie scelte. Nell’ultimo anno di scuola secondaria, iniziative di carattere informativo e attività mirate ad una più diretta conoscenza potranno guidare ogni alunno a scegliere consapevolmente la tipologia di scuola più adatta alla sua specifica forma di intelligenza.


La scuola è dotata di spazi-sezione e spazi-laboratorio:

* per la lettura (biblioteca e un piccolo angolo all’interno di questa con testi per genitori )
* per l’informatica,
* per le attività manuali ed espressive,
* per le attività scientifiche,
* per le attività teatrali e musicali.
* La sala della psicomotricità.

 



 

Contratto formativoScuola dell'Infanzia - Contratto formativo

 

Allegati:
Scarica questo file (Brochure miniPOF-INFANZIA  .pdf)Brochure miniPOF-INFANZIA .pdf[Brochure miniPOF INFANZIA 2017-2018]910 kB
Scarica questo file (POWER POINT 2019 -PRESENTAZIONE MALAGUZZI 28 FEBBRAIO 2019.pptx)POWER POINT 2019 -PRESENTAZIONE MALAGUZZI 28 FEBBRAIO 2019.pptx[ ]19042 kB
Scarica questo file (presentazione Malaguzzi.pdf)presentazione Malaguzzi.pdf[ ]9344 kB